Il massaggio ayurvedico si dovrebbe in realtà definire più un trattamento olistico, che coinvolge non soltanto il corpo, ma anche l’aspetto mentale e la sfera emotiva. L’Ayurveda è una pratica antichissima, nasce in India diversi millenni fa e si è cominciato a scriverne solo verso il 400 a.C. nei testi sacri indiani: il termine sanscrito “Ayurveda” significa “conoscenza della vita” e indica uno stile di vita e un approccio al benessere che prevedono una precisa alimentazione, la meditazione, lo yoga e, appunto, i massaggi.

A cosa serve

Il massaggio ayurvedico nasce per mantenere l’organismo e la mente in equilibrio. Ognuno di noi porta in sé tre forze bio-fisiche chiamate Dosha, ma una prevale più o meno nettamente sulle altre, determinando quella che viene definita la costituzione individuale o Prakriti. In base a questo, il massaggio sarà strutturato in modo da infondere benessere ed equilibrio, ma anche energia.

I tre Dosha

In generale, si attribuisce la costituzione dosha vata (termine che indica etere e aria) a persone con caratteristiche di magrezza, leggerezza, e capacità di astrarre mentalmente; dosha pitta (cioè fuoco e acqua), a persone che hanno tra le loro caratteristiche coraggio, volontà, impulsività, costituzioni robuste e occhi magnetici; la costituzione kapha (terra e acqua) è attribuita invece a persone massicce, solide, robuste e con una generosità interiore spiccata.

i benifici di un massaggio Ayurvedico

Dal riequilibrio alla depurazione.
Il massaggio Ayurveda stimola la circolazione sanguigna e linfatica, contribuendo all’eliminazione delle tossine e alla riduzione degli edemi. Ralenta anche il processo di invecchiamento, aumenta la longevità, rilassa la muscolatura, riequilibra e cura il sistema nervoso, migliora la vista, nutre il corpo.
Anche in caso di problemi digestivi, tensioni emotive o ansia l’Ayurveda ci puo aiutare,  riequilibrando i dosha ci regala una sensazione di calma, chiarezza mentale, facilità di sonno e ci aiuta a superare la fatica e lo stress. In oltre migliora il funzionamento del sistema respiratorio ed escretorio.